2102
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-2102,stockholm-core-2.1.8,select-theme-ver-7.7,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive

Il sogno

da “2051 ( Rigastrocche, Poesie e Canzoni)”

C’era una volta un sogno
di giochi e caramelle
di viaggi verso il mare
carezze e cose belle.

Il sogno era di un bimbo
malato in Ospedale
ed era un grande sogno,
pareva eccezionale!

Nel sogno quel bambino
volava sopra il mondo,
oceani e praterie
deserti e un girotondo.

C’era una volta un gran sogno
di alberi protettivi
di mani tutte unite,
cagnetti e poi gattini.

Era il pù grande sogno
mai fatto fino ad ora,
durava tutta notte,
dal buio fino ad aurora!

La pace tra le genti faceva da cornice,
mi piace raccontarlo, mi piace ciò che dice.

Il sogno dell’amore
del bimbo in ospedale
che sognava di volare
sui prati e sopra il mare.

C’era una volta un sogno
bellissimo e sincero…
Speriamo poi diventi
realtà di un mondo vero

sogno

© Stefano Mantovani

 

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo. <br>Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.<br> Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi