2185
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-2185,stockholm-core-2.1.8,select-theme-ver-7.7,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive

Rigastrocca dell’albero a metà

(a Mongrando)

 

Da Cento Poesie tra Mare e Alberi

C’è un bell’albero a metà, non lo so come si fa
porta i rami sol da un lato
forse l’altro lo hanno potato?

 

C’è un bell’albero a metà
alto lungo dentro al vento
è l’amico più prezioso
è l’amico del mio tempo
l’ho imparato da Rodari
quanto sono belli i rami.

 

C’è un bell’albero a metà
per i sogni dei bambini
per i giorni colorati
passerotti e cardellini.

 

Poi c’è gaio un fiorellino
fiorellino di lillà
vive e sotto al mio alberino
il mio albero a metà.

rigastrocca albero metà

© Stefano Mantovani

 giugno 2017

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo. <br>Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.<br> Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi