2780
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-2780,stockholm-core-2.4,select-theme-ver-9.6.1,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-7.6,vc_responsive

28 agosto
Al caro Amico Maurizio Costanzo

 

Da 2051 (Rigastrocche, Poesie e Canzoni)

Aprendo le porte al cielo del mattino
ancora la luna è in cielo a farmi compagnia.
Quando i sogni si incontrano con l’alba
non ci sono recinti
che contengano le emozioni!

 

È passato un altro anno di colori ed attese
e mi farei mare
per essere gradito al Suo ventotto Agosto.

 

Quando incontro il dolore dei malati
le mie mani si fanno sorriso
e scrivo coi pensieri le Poesie mai dette
che diventan rosa senza spine
anche per gli editori
che non sanno di noi.

 

Grazie per gli insegnamenti
Maestro del 28 Agosto
e la Poesia
che prosegue, oltre ogni tempo.

28 agosto - Al caro Amico Maurizio Costanzo

Nota dell’Autore

Questa Poesia l’ho scritta ad agosto del 2015 in occasione del suo compleanno.
Dopo il 24 febbraio 2023, la gola è stretta, l’anima pesante, la mente incapace di pensare che non potrò più vederLo se non nel mio cuore, né parlare con il Maestro.
So però che Lui c’è e vede tutto e tutti, so che la sua ironia ed il suo grande cuore non lasceranno nessuno orfano del suo sorriso e del suo grande spirito vitale, soprattutto le persone che l’hanno amato e stimato. Nessuno sarà mai solo… neppure ora che Lui è partito…

La mia gratitudine per un Uomo straordinariamente generoso …

© Stefano Mantovani Coppola

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo. Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.<br> Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi